Pension Lepic

Nata il 14 luglio 2020, la casa editrice ha come obbiettivo quello di proporre il meglio della letteratura d’Oltralpe: a seconda dei punti di vista, di volta in volta, francese e italiana.

Solo parole! Niente immagini, tranne le copertine e poco più (°)!

Solo narrativa per piccoli e grandi, per tutti insomma come diceva François Ruy-Vidal:

– Non ci sono colori per bambini, ci sono i colori.

– Non c’è grafica per bambini, c’è la grafica.

– Non c’è letteratura per bambini, c’è la Letteratura (*)

Racconti, romanzi, poesia (forse) di tutti gli ordini, i generi e i colori: giallo, rosa, green, noir e via discorrendo!

La casa, anzi la pensione, editrice ospiterà penne ottimiste, a volte dubbiose, malinconiche, avventurose, un po’ snob parfois, ironiche, creative, ma sempre con un unico desiderio, quello di raccontare una bella storia.

(°) Solo Tomi Ungerer e pochi altri, potrebbero farci ritornare sui nostri passi.

(*) Il ny a pas de couleurs pour enfants

Mais il y a les couleurs.

Il ny a pas de graphisme pour enfants,

Mais il y a le graphisme ()

Il ny a pas de littérature pour enfants,

Il y a la Littérature.

Novità

finalista!

ImpreBedibile Veronica

Veronica, nove anni, ha una famiglia vivacissima e molto particolare: c’è Leonardo, il papà, c’è Evelina, la mamma, c’è Valentina, la sorella maggiore. Soprattutto ci sono i suoi amici animali: il gatto Briciolo, le due cavie Tippi e Tippo, due pesci, il cane del vicino antipatico, e persino, direttamente dall’Africa, una scimmia. Con la sua parlantina sorprendente, mille bizzarre idee e molte decisioni inderogabili che lei stessa fatica a osservare, Veronica ci racconta la sua infanzia arguta e piena di curiosa voglia di vivere.

Una Notte Un Assassino

Tutto accade in una notte, una notte di dicembre in cui tira forte il vento e poi la neve scende fitta. Una notte in cui i signori Mintz vanno a teatro e i loro cinque figli rimangono a casa da soli. Una notte movimentata da film di paura, pop corn selvaggi, addobbi natalizi, telefonate segrete e innocenti marachelle… Una notte in cui per le strade della città si aggira un individuo che ha un coltello insanguinato in tasca, un coltello che non ha ancora finito di usare. Una notte che per i piccoli Mintz si trasformerà in un incubo.